Primavera e Piatto Unico, il sapore protagonista

Tempo di lettura: 3 '

La primavera è appena cominciata, la prova costume sempre più vicina e il Piatto Unico è la soluzione perfetta per mangiare con fantasia, gusto e senza sensi di colpa. Nutrimento unico per il tuo corpo, energia per le tue fibre muscolari, vero sostegno per le tue attività quotidiane. Scopriamo insieme le ricette del mese marzo consigliate da Casa Di Vita.

In decollo verso la bella stagione

La rinascita dopo l’inverno? Al netto delle temperature invernali più che miti di questi mesi, l’esercizio fisico personalizzato, fatto con metodo e con una squadra di personal trainer, insieme al Piatto Unico di Casa Di Vita, è un piccolo aiuto per questo periodo. D’altronde la tua voglia di movimento casalingo si alimenta con maggiore vigore quando scegli con intelligenza gli ingredienti per i tuoi pasti. Due fattori sono cruciali nella scelta: la stagionalità e la composizione nutrizionale del cibo. Sembra banale, ma non lo è. Il Piatto Unico sappiamo bene come è composto:

  • 25% Proteine vegetali e animali
  • 25% Carboidrati da cereali integrali o patate
  • 50% Carboidrati da verdura e frutta

Anche alla luce di questo schema, quando opti per un componente rispetto ad un altro devi tenere in conto la tua pianificazione settimanale. Alimentare, ma anche e soprattutto di esercizio fisico. Dalla tua voglia di movimento e dai comportamenti sani a tavola parte il tuo desiderio di mantenere il tuo fisico attivo e soprattutto in forma. Snello da vedere, ma soprattutto efficiente in termini di performance e fluidità articolare.

Poker di Bontà

Ecco perché queste 4 proposte di marzo sono pensate per regalarti energia, benessere fisico e mentale. I colori, i sapori e gli equilibri unici che puoi trovare in questi giorni particolari tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera sono particolari ed incomparabili rispetto a qualsiasi altro momento dell’anno.

Dai toast alle insalate, dal pollo al salmone, un excursus completo di visioni culinarie e ingredienti in grado di metterti sempre di buon umore quando cucini, ma soprattutto quando ti siedi a tavola. Poi al tuo movimento ci pensano i professionisti di Show.

BOWL CON SALMONE SELVAGGIO, PATATE DOLCI, AGRETTI E BARBABIETOLE

Arancione, rosa e verde, rispettivamente i colori delle patate dolci, delle barbabietole e degli agretti. Il salmone per sintetizzare, esaltando le intensità e le tonalità delle verdure e le tue papille gustative. Facile da preparare, ideale sia a pranzo, sia a cena.

INSALATA CON POLLO, AVOCADO, CARCIOFI E ASPARAGI

L’equinozio di primavera, i carciofi, le insalate fresche che tornano protagoniste prepotenti dei tuoi pranzi al sacco. Da accompagnare rigorosamente con pollo (meglio se sfilacciato e cucinato lentamente), asparagi e con due tocchi di sana fantasia culinaria come il dressing a base di senape e l’avocado. Risultato? Una prelibatezza da gustare ad occhi chiusi.

CAESAR SANDWICHES

Ok, delle caesar salad sai tutto, ma dei sandwiches quanto ne sai? Mettiti alla prova e stupisci i tuoi amici durante le future scampagnate primaverili di aprile e maggio inoltrato. Mini panini integrali preparati al vapore e ripieni di parmigiano, lattuga, salsa Caesar (fatta in casa) oltre ovviamente all’immancabile pollo. Un successo annunciato, per un grande classico rivisitato. Perfetto per la primavera, ma non solo.

TOAST CON CREMA DI RICOTTA E NOCI, SONCINO, RAPA ROSSA E UOVO AL TEGAMINO

Tanti strati, ma molto più nutriente e sano di un Big Mac. Un toast pensato e creato come un piatto unico. Ecco spiegata la presenza di verdure come rapa rossa e soncino, delle noci, ma anche delle proteine delle uova e della ricotta e dei carboidrati del pane. Una torre di babele di vivacità e gusto!

Ginocchio del corridore: cos’è e come si cura

Tempo di lettura: 3 '

Ti è mai capitato, durante la corsa, di provare un dolore alla parte esterna del ginocchio che inizialmente non ti sembrava acuto ma che, con l’aumentare dei chilometri, è cresciuto di intensità e si è ridotto solo al termine dell’allenamento, a riposo?

Se ti è successo, potresti aver avuto un affaticamento della bandelletta ileotibiale, sindrome anche nota come “ginocchio del corridore”.
Continue reading “Ginocchio del corridore: cos’è e come si cura”

Ricette autunnali per mangiare sano, con il Piatto Unico!

Tempo di lettura: 3 '

Cerchi ricette autunnali? Sei in cerca di ispirazione in cucina, ma vuoi comunque mangiare sano evitando di aumentare il tuo peso? Bene! Sei nel posto giusto.

Per ottobre abbiamo pensato, in collaborazione con Casa Di Vita by Despar a 5 ricette facili da preparare, ma soprattutto in tema con la stagione autunnale appena agli inizi.

Con il Piatto Unico, ti nutri in maniera equilibrata ed unica, apportando al tuo fisico la corretta dose di elementi nutritivi.

Per un autunno a tavola veramente sano, il Piatto Unico è la soluzione che può fare al caso tuo.

RISO VENERE CON ZUCCA, SGOMBRO E MANDORLE

ricette autunnali da fare a casa

La prima delle ricette autunnali, da gustare tiepida o fredda è il riso Venere con sgombro, mandorle e zucca.
Ideale per la sghiscetta o per un pic nic in salute e leggero.

Piccola nota: scegli con attenzione il tipo di zucca da cucinare. Meglio la butternut, la mantovana o la delica. Finché la cucini utilizza sempre un pizzico di olio, aglio e rosmarino, per insaporirla ancora di più.

TOAST CON BRIE, PORCINI, NOCCIOLE E MAIONESE ALLA CURCUMA

ricette autunnali veloci

Uno spuntino a base di pane, ma con un concept insolito rispetto a quelli che conosci bene. Toast con la maionese alla curcuma, brie, porcini e nocciole in un mega mix di piacere e libidine per il palato.

PANINO INTEGRALE CON MAIALE ALLE ERBE, CAVOLO CAPPUCCIO MARINATO ALLO ZENZERO E SEMI DI PAPAVERO, MAIONESE ALLE MELE

panino autunnale

Ecco un filoncino buono come poche cose al mondo, infarcito con maiale alle erbe, cavolo, cappuccio marinato allo zenzero e semi di papavero e maionese alle mele. Bella combinazione vero?

ZUPPA DI VERZA, ZUCCA E CASTAGNE CON UOVO POCHÉ

ricette autunnali gourmet

Arrivano i primi freddi e torna la voglia di zuppa calda. Qui con l’aggiunta di un uovo poché a dare brio alla composizione. Verza, zucca e castagne: il trittico del tuo autunno per mangiare sempre in modo sano e gustoso! Imperdibile durante un pranzo in famiglia o per una cena calda e completa dal punto di vista nutrizionale.

BOWL CON RISO INTEGRALE, ZUCCA, BROCCOLI ARROSTO, POLLO E SALSA ALLO YOGURT

idee ricette autunnali

La Power Bowl sta prendendo sempre più piede ed oramai è considerato un piatto completo e gradevole. In questa versione si combinano pollo e salsa allo yogurt, riso integrale, zucca e broccoli. Proteine e carboidrati in una combinazione unica. Semplice, nutriente e buonissima. Da provare!

Ricorda!

La sana alimentazione va tenuta sempre a mente quando si vuole migliorare la propria Forma Fisica.
Infatti è una delle 6 componenti fondamentali insieme a: idratazione, sonno, esercizio fisico, motivazione e stile di vita.

Ti piacerebbe valutare il tuo livello di attenzione in queste 6 categorie?
Vorresti ricevere consigli personalizzati dai nostri esperti, per migliorarle?

Compila il Test della Forma Fisicache abbiamo messo a punto per aiutarti ad essere più attivo, sano e felice!

Quanto è giusto bere durante e dopo l’allenamento?

Tempo di lettura: 2

Sapere quanto bisogna bere durante e dopo l’allenamento è fondamentale per mantenere il giusto livello di idratazione del corpo, fattore indispensabile per il corretto funzionamento dell’organismo.

In media bisognerebbe consumare circa due litri di acqua al giorno, inclusa quella contenuta nei cibi, come verdura e frutta.

E quando ci allena? Il motivo per cui è necessario bere acqua durante e dopo l’attività fisica è la sudorazione. Questo processo fisiologico è il risultato di un meccanismo chiamato termoregolazione e non va ostacolata, anzi va aiutata con la reidratazione costante a intervalli regolari.

In questo modo l’organismo può continuare a dissipare l’eccesso di calore corporeo sotto forma di vapore acqueo, mantenendo controllata la temperatura corporea. È importante cominciare a bere prima di sentire sete perché la sete è il sintomo che si è già disidratati. In presenza di una disidratazione del 2% della massa corporea possono venir compromesse le performance fisiche e mentali.

Quindi quanto bisogna bere durante e dopo l’allenamento?

Vuoi avere sempre l’acqua alla temperatura giusta?

Utilizza una borraccia termica! Puoi trovarle qui.
Eccellenti per mantenere caldo il caffè, fantastiche per rinfrescarti durante i tuoi break. Pratiche da portare ovunque, anche in sala durante il tuo allenamento.
Rispetta la natura, abbatti il consumo di plastica e fai del bene. A te e all’ambiente in cui vivi.

Idratazione del corpo durante l'attività fisica

Le Nuove Borracce Show.

VISITA LO SHOP

La tua scelta Green, per rispettare l’ambiente anche mentre ti alleni.

Il corpo è il tempio della nostra anima, e mantenerlo sano praticando esercizio fisico è un diritto di tutti.
Abbiamo appena parlato di quanto sia importante mantenersi idratati mentre si fa attività fisica, e ogni sala di ogni palestra dovrebbe garantire la possibilità di bere acqua pulita e depurata in modo gratuito a tutti i propri clienti.

A Show Club è da sempre cosi, e dal momento che cerchiamo costantemente di migliorare in quello che facciamo, abbiamo deciso di sostituire i boccioni dell’acqua e annessi bicchieri di plastica, con delle fontanelle grazie alle quali tutti potranno riempire la propria borraccia, abbattendo così l’impatto ambientale dell’azienda.

La nuova sede di Via Cappelli, a Padova.

Se anche tu condividi i nostri valori e desideri vedere dal vivo uno dei nostri centri per provare un’esperienza di esercizio fisico personalizzato, clicca il tasto qui sotto:

SCOPRI DI PIÙ



“Storie di…”, la conferenza stampa di presentazione dei 3 libri Show

Tempo di lettura: 4

All’interno della storica Sala Paladin del Comune di Padova sono stati presentati martedì 29 settembre alle ore 12.00 i tre libri di Show Health Training Club:

  • Storie di Alleggerimenti – Racconti di equilibri oltre la bilancia
  • Storie di Riallineamenti – Racconti di liberazione dal mal di schiena
  • Storie di Rinnovamenti – Racconti di giovinezza riscoperta

Sono intervenuti alla conferenza stampa di presentazione l’assessore allo Sport Diego Bonavina, il consigliere comunale Carlo Pasqualetto, il pro-rettore della facoltà di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Padova, Antonio Paoli e l’ex portiere dell’Inter e della Nazionale Italiana Francesco Toldo, oltre ai due soci fondatori, nonché autori dei libri, il dott. Giorgio Leo e il prof. Vito Stolfi.

Durante l’evento è stato presentato il progetto di beneficenza legato alla distribuzione dei libri. Tutto il ricavato della vendita dei tre volumi sarà utilizzato per la costruzione di una palestra per i malati oncologici in fase di follow up.

Le parole dei protagonisti della conferenza

Ancora da definire la locazione fisica della palestrina, ma il Comune di Padova, attraverso l’assessore allo sport Bonavina, ha fatto intendere che le idee ci sono: “Siamo felici di presentare in Comune una splendida iniziativa come questi 3 libri, ma ancora di più il progetto di beneficenza legato a questi scritti. Nelle prossime settimane dedicheremo energie, impulsi e forze per avanzare con l’iter della costruzione di questo spazio. Lo sport e l’esercizio fisico sono un tema centrale nell’agenda sociale di Padova. Per questo abbiamo accolto ed appoggiato quest’idea fin da subito. Con entusiasmo e con la voglia di donare una struttura di reale utilità per tutti, in special modo per i malati oncologici in fase di recupero. Farlo al fianco di una realtà di assoluta eccellenza come Show e con un testimonial come Francesco Toldo, ci rende molto felici e ancora più convinti della scelta fatta.”

“Partiamo subito!”

Sulla stessa linea d’onda Francesco Toldo, ospite e testimonial di Show Health Training Club per l’occasione, che ha annunciato, a sorpresa, la donazione a titolo personale di 25.000 euro per far partire il progetto: “Mi fido di Giorgio Leo e Vito Stolfi. Insieme a loro voglio impegnarmi in prima persona in una sfida che regalerà a Padova qualcosa di bello, importante e positivo. I padovani sono gente splendida, la città è meravigliosa ed io sono innamorato di questi luoghi. È giusto restituire quello che sento, in qualcosa di tangibile a tutti i miei concittadini. Ora sono convinto che anche il Comune, il prima possibile, farà la sua parte. Per regalare qualcosa di straordinario per Padova e provincia.”

Un progetto per aiutare Padova

Anche Carlo Pasqualetto, consigliere di maggioranza, ha espresso parole di gratitudine per questa progetto/raccolta fondi: “Ho conosciuto Show durante il lockdown. Il sorriso, la voglia di darsi da fare per il prossimo e soprattutto la determinazione con cui hanno affrontato le dirette sui social durante un periodo duro come la quarantena di marzo ed aprile, mi ha convinto fin da subito ad appoggiare questo progetto. I libri sono uno spunto culturale per chi vuole avvicinarsi all’esercizio fisico in modo graduale. La palestra è un impegno rotondo e puntuale che vogliamo prenderci con Padova e i padovani.

L’esercizio fisico fa bene a tutti

Antonio Paoli, prorettore della facoltà di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Padova, nel suo intervento invece sottolinea il valore scientifico ed economico dell’esercizio fisico nel quotidiano: “Forse non tutti sanno che per ogni euro investito nello sport, sono 4 euro risparmiati di cure al nostro servizio nazionale medico. C’è altro da aggiungere? Ben vengano iniziative come quelle di Show, da sempre punto di riferimento nel mondo del personal training e del fitness qui a Padova e a livello nazionale.”

Restituire quello che ci è stato donato

I libri e il progetto di charity nascono con l’idea di ricambiare con qualcosa di buono Padova. Una città che ci ha visto nascere ed ospitato con affetto e fiducia”, sottolinea il Prof. Vito Stolfi, uno dei due soci fondatori di Show Health Training Club,Ecco perché crediamo sia giusto donare una struttura del genere, perché siamo grati e consapevoli di avere ricevuto molto da una città unica.”

Ci mettiamo la faccia

Il dott. Giorgio Leo, visibilmente colpito dal gesto dell’ex numero 1 di Inter e nazionale italiano, ha ringraziato il Comune di Padova, evidenziando l’impegno quindicennale di Show “nella veicolazione di messaggi e comportamenti positivi all’interno dei tessuti sociali in cui si trova. A Padova, come a Treviso, abbiamo sempre cercato di aiutare le persone a stare meglio. Come? Attraverso una proposta di movimento personalizzata e curata nel minimo dettaglio. Con questo progetto di beneficenza, facciamo un passo oltre e ci mettiamo la faccia. Noi ci siamo e vogliamo fare la nostra parte per aiutare ogni individuo. Con l’attività fisica si è più sani, attivi e di conseguenza anche più felici.”

Dove posso trovare i libri Show?

I tre libri si possono trovare all’interno dei due Show Club di Vicolo Cigolo 15 e Via Cappelli 20 a Padova e all’interno del sito showclub.it a partire da oggi.

Il costo di ogni libro è di 10 euro. Con l’intero ricavato Show Health Training Club costruirà e donerà al comune di Padova una palestra per i malati oncologici.

Un progetto, tanti amici al fianco di Show

Uno speciale ringraziamento per la realizzazione di questi volumi vogliamo dedicarlo anche alle Imprese AtlEtiche. Aziende che ci hanno dato fiducia e credono nel perché di Show Health Training Club. Grazie a Casa Di Vita by Despar, Enore Micaglio Occhialeria, Giancol, De Longhi, Sonda, Diemme Academy, Go Gaetano Coppola Parrucchieri, Agenzia Generali di Padova Via Facciolati, Barco Teatro ed Avamposto 43 -Live Food Academy.

Cervicali, la tua guida definitiva per dimenticare i dolori

Tempo di lettura: 4

Cervicali, un problema che con il cambio di stagione si affaccia regolarmente nell’agenda della salute di tutti gli italiani. Magari anche la tua.

Dolori cervicali, di cosa parliamo?

Innanzitutto i medici preferiscono parlare di cervicalgia quando un dolore inizia a propagarsi all’altezza delle vertebre cervicali, cioè le 7 ossa brevi che compongono il tratto della colonna vertebrale più vicino alla testa e che permettono i movimenti.

Quali sono gli accorgimenti che puoi iniziare ad adottare fin da subito per dare alla zona cervicale, salute e benessere?

  • Una postura corretta finché stai seduto.
  • Mantenerti in movimento quotidianamente.
  • Nutrirsi in maniera equilibrata, cercando di iniziare a tavola un percorso legato al mantenimento della forma.
  • La scelta di un materasso adeguato e rispettoso delle curve fisiologiche della tua schiena.

Intanto, prima di tuffarci nell’analisi di ogni punto, scopri come possiamo aiutarti a liberare dai dolori cervicali.

Un po’ di numeri…

Durante il periodo di lockdown, i casi di persone alle prese con dolori articolari alla schiena sono aumentati. A dismisura.

A renderlo chiaro sono i risultati di una ricerca condotta da Assosalute, in base alla quale a soffrire di dolori posturali, anche pre-lockdown, è il 73% degli italiani, con il mal di schiena al primo posto (49%), seguito da dolori al collo (37%) e dolori alle articolazioni degli arti inferiori (29%).

Già da questi dati si può capire che molti di questi problemi erano/sono dovuti alle cattive posture durante le ore interminabili di smartworking. Stare seduti o distesi in malo modo può portare ad aggravare questa tipologia di disturbi. I materiali su cui il tuo tratto cervicale si appoggia giocano un ruolo chiave, esattamente come la scelta del cuscino dove riposi ogni notte. Sembrano minuzie, ma non lo sono.

Le cause della cervicalgia

Le cause del dolore al collo possono essere molteplici e molto diverse tra loro.

SEDENTARIETÀ

È una delle cause più ricorrenti. I muscoli poco allenati o peggio ancora non tonici, sono un supporto inadeguato alla colonna vertebrale e quindi anche alle vertebre cervicali. Esercizio fisico personalizzato, con specifici movimenti per il collo, aiuta a prevenire problematiche a livello cervicale.

POSTURA

Quando siamo seduti alla scrivania, a tavola o camminiamo, assumiamo posizioni da cui possono scaturire dolori al tratto cervicale.
Alcuni esempi? Chi lavora con il busto piegato in avanti o trascorre molte ore davanti al pc o alla guida, sono profili maggiormente predisposti a soffrire di cervicalgia. Anche in questo caso, riuscire a ricavarsi del tempo per un po’ di esercizio fisico, può essere una buona idea per la tua salute.

EVENTI TRAUMATICI

In questo caso parliamo di infortuni di vario livello e che possono causare stress a livello cervicale, con attenzione particolare sia alle strutture ossee, sia alle strutture muscolari.

ARTROSI CERVICALE

È un disturbo degenerativo che con l’avanzare dell’età peggiora in maniera significativa. In che cosa consiste? Sono compressioni e schiacciamenti della colonna vertebrali dovuti al consumo delle cartilagini dei dischi intervertebrali e l’avvicinamento delle vertebre. Può portare, nei casi più gravi, ad ernia cervicale, con la fuoriuscita del disco intevertebrale dalla propria zona.

DENTI

Anche i problemi dentali possono provocare malanni cervicali. Hai mai notato che quando c’è un malocclusione, oltra a risentirne Si possono avere disturbi cervicali anche a causa di problemi dentali: quando c’è malocclusione, per esempio, oltra a risentirne la mandibola e i muscoli mandibolari, i dolori si irradiano anche al tratto cervicale.

STRESS

Lo stress psicofisico eccessivo, ovviamente si può ripercuotere anche sulla colonna vertebrale, provocando dolori di cervicalgia e piccole contratture muscolari. Indispensabile in questo caso, un lavoro declinato sulla flessibilità e sulla forza.

Mantenerti in movimento quotidianamente.

Le proposte di allenamento sono tante, innumerevoli e spesso non sempre efficaci, soprattutto se fai da te. Sgomberiamo subito il campo: l’esercizio fisico viene raccomandato come componente cruciale per gestire al meglio tutte le varietà dei dolori alla schiena. Lo afferma l’American College of Sports Medicine, la bibbia per chiunque voglia approcciare all’attività fisica in modo coerente con il proprio obiettivo.

Naturalmente è raccomandabile che l’attività sia personalizzata e monitorata e che vengano combinate sessioni di fiato, con programmi di esercizio volti a dare maggiore forza e flessibilità alla colonna vertebrale e i muscoli della schiena.

Tra gli strumenti più utili che puoi utilizzare per dare sollievo ai tuoi muscoli cervicali, oltre al movimento, ci sentiamo di consigliarti uno strumento pratico e molto in voga negli ultimi anni: il Foam Roller.

Foam Roller, approfondisci di più per dare salute ai tuoi cervicali

Il foam roller (conosciuto anche come grid in qualche caso) è un cilindro di schiuma, in genere poliuretano, dotato di una superficie irregolare con zone rialzate che consentono di esercitare una pressione in punti specifici del corpo.

Per un utilizzo corretto del foam roller volto ad allentare le tensioni a livello cervicale:
Posizionalo sotto la zona interessata e piega le ginocchia a 90° mantenendo i piedi ben saldi al suolo
– Inizia a rotolare lentamente avanti e indietro facendo scivolare il grid lungo la zona cervicale della schiena, ma non solo.

Il Foam Roller si presenta come un rullo di gomma, leggero e facilmente trasportabile, caratterizzato da una superficie in schiuma espansa e vuoto al centro. È un piccolo strumento che permette di intensificare l’allenamento e distendere i muscoli.

Foam Roller – Cos’è e come si usa

Perché è così speciale?

Ciò che rende questo strumento così speciale, oltre al fatto che può essere utilizzato sia in palestra sia a casa per continuare l’allenamento, è perché diminuisce l’attivazione dei punti di dolore, altresì denominati trigger point. Inoltre, detensiona il tessuto muscolare e connettivo, andando a migliorare la percezione di benessere dei muscoli e di conseguenza anche del tuo corpo.

Questo particolare rullo, infatti, è l’ideale per massaggiare gambe e schiena, rilassare i muscoli e sciogliere le contratture post allenamento. Aiuta inoltre a migliorare la capacità contrattile del muscolo (allungabilità) in vista
dell’allenamento. È possibile tutto questo perché ogni movimento effettuato con il sostegno del foam roller stimola non solo i punti critici e le zone doloranti del corpo, ma permette anche l’utilizzo attivo dei muscoli.

La versatilità è un punto a favore di questo apparecchio, che può essere utilizzato anche come aiuto per massaggiare i piedi in caso di gonfiore o stanchezza.

Inoltre, uno dei grandi vantaggi del foam roller è dato dalla sua facilità di trasporto: grazie alla sua maneggevolezza lo si può utilizzare dove si desidera per continuare l’allenamento a casa oppure per allenarsi all’esterno. Perfetto da mettere in valigia per continuare a sentirsi bene
ovunque, quando vuoi tu.

Scopri di più su come si utilizza il Foam Roller anche dal vivo per risolvere i tuoi problemi con i cervicali. All’interno dei club Show trovi questo strumento in tante colorazioni con annesso una pratica guida per i migliori esercizi da svolgere.

Sei già cliente Break?

ABBIAMO UNA BELLA NOTIZIA PER TE!

Avrai la possibilità di convertire i tuoi allenamenti in sessioni di Virtual Group Training!

Una soluzione rapida, efficace, ancora più sicura per continuare il tuo percorso direttamente da casa, senza pagare servizi in più.

Clicca sul tasto arancione qui sotto e ti contatteremo al più presto per fornirti tutti i dettagli per accompagnarti nel mondo di Show Virtual Group Training!

Prossimamente sugli schermi Show una sorpresa per te!

Fantastico!

L’operazione è andata a buon fine!

A presto!

Il Team di Show Club

Ti stai iscrivendo alla nostra newsletter


    MF

    Cliccando su invio dichiaro di aver letto e accetto l’informativa privacy.

    Che bello!

    Siamo contenti tu abbia deciso di iniziare da oggi il tuo cambiamento.

    Nelle prossime ore ci prenderemo cura di contattarti per fissare il nostro primo incontro.

    A presto!

    Il Team di Show Club