skip to Main Content
Corri Metabolismo, Corri! Come Allenarsi Per Bruciare Grassi Più Velocemente

Blog

Corri metabolismo, corri! Come allenarsi per bruciare grassi più velocemente

#Il beneficio del mese #News & Eventi

Sai qual è la scusa più utilizzata dopo “sono così di costituzione”? “Ho il metabolismo basso, mangio poco e ingrasso lo stesso”. In realtà la possibilità c’è, ma questo non vuol dire che non ci sia un rimedio: per accelerare il metabolismo infatti la soluzione è aumentare i bisogni vitali del nostro corpo, incrementando il dispendio energetico. Ed è proprio qui che interviene l’attività fisica.

E bruciare per te e bruciare per te e bruciare per te…

Quando si parla di metabolismo basale, si parla della quantità di energia impiegata in condizioni di neutralità termica, dal soggetto sveglio, ma in uno stato di totale rilassamento fisico e psichico, a digiuno da almeno 12 ore. In altre parole, si tratta del minimo dispendio energetico necessario a mantenere le funzioni vitali e lo stato di veglia. Questo meccanismo copre circa il 60-70% del consumo calorico giornaliero. Per esempio, se ogni persona brucia mediamente 2.000 calorie al giorno, 1.300 sono spese per mantenere in vita l’organismo, anche a fronte di una giornata passata a letto. Considerando che l’aumento di peso avviene quando introduciamo calorie (energia) in quantità maggiore rispetto alla nostra capacità di consumo, si intuisce perché il metabolismo ha una grossa influenza nella regolazione del peso.

Favorire il dispendio energetico giornaliero aumentando la massa magra

L’incremento della massa magra attraverso un regolare esercizio fisico rappresenta un forte stimolo per le attività metaboliche.
Più muscoli abbiamo, più calorie consumiamo: il muscolo, infatti, è un tessuto in continuo rinnovamento e con richieste energetiche nettamente superiori rispetto al tessuto adiposo. L’allenamento metabolico ideale deve quindi coinvolgere i maggiori gruppi muscolari; per potenziarne gli effetti in termini di incremento metabolico, gli esercizi devono:
– sfruttare l’azione combinata di diversi movimenti;
– essere eseguiti con la massima energia, intensità e velocità.
 Ecco 3 esercizi perfetti per risvegliare il metabolismo e bruciare grassi più velocemente:

#1 Sumo squat

Esecuzione:
 – Assumi una posizione eretta, allarga le gambe oltre l’ampiezza delle spalle e sistema le punte dei piedi verso l’esterno.
– Mantenendo la schiena dritta, piega le ginocchia fino a che le cosce non sono parallele al pavimento; ricorda che le ginocchia non devono mai superare le punte dei piedi.
– Risali su lentamente, facendo attenzione a non inarcare la schiena durante il movimento.
 Fai 3 serie da 12 ripetizioni.
 Concediti una pausa di 30 secondi tra una serie e l’altra.

#2 Plank apri-chiudi gambe

Esecuzione:
– Assumi la classica posizione di plank: sdraiati a terra, con l’addome rivolto verso il basso. Successivamente, piega i gomiti formando un angolo di 90° e facendo in modo che risultino allineati con le spalle. Il corpo deve formare una linea retta dalla testa ai talloni; rimani appoggiato solo sugli avambracci e sulla punta dei piedi.
– A questo punto apri più che puoi, su un lato, prima una gamba e poi l’altra, fino a formare una V.
– Chiudi nuovamente le gambe e torna nella posizione di partenza.
– Durante l’esecuzione fai attenzione a non inarcare la schiena.
Esegui l’esercizio per 30-40 secondi e poi concediti una pausa di un minuto.
Fai almeno 3 serie.

#3 Renegade con manubri

– Mettiti in una posizione alta di push up: appoggia le mani a terra ad una larghezza leggermente superiore a quella delle spalle; gli avampiedi sono poggiati a terra e le gambe sono leggermente divaricate; tronco, nuca e bacino rimangono sulla stessa linea e lo sguardo è rivolto verso il pavimento.
– Contrai gli addominali, glutei e quadricipiti.
– Fletti il braccio sinistro in remata a lato del corpo rimanendo in equilibrio sulla mano opposta e sui piedi. Mantieni la posizione alta per un secondo, poi riporta lentamente il peso a terra.
– Fai la stessa cosa con il braccio destro.
Fai 3 serie da 8-10 ripetizioni per braccio.
 Concediti una pausa di 30 secondi tra una serie e l’altra.
 

Condividi l'articolo sui social
Questo articolo ha 2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *