skip to Main Content
Fai Ripartire Il Tuo Metabolismo: I 2 Suggerimenti Fondamentali

Blog

Fai ripartire il tuo metabolismo: i 2 suggerimenti fondamentali

#Dimagrimento #Wellness e stili di vita

Metabolismo e giugno: tempo di prove costume e soprattutto di relax. Al mare o in montagna, poco cambia. Anche quest’anno, ancora di più dopo i mesi trascorsi a casa tra lavoro e allenamenti a distanza, c’è voglia di tornare sul bagnasciuga, così come passeggiare per sentieri dei nostri momenti. Per riuscire a fare questo c’è bisogno di un fisico reattivo e snello. Ecco allora i segreti per rimetterti in moto in questa fase 3!

Dopo mesi di movimento casalingo, stiamo tornando ad una nuova normalità. L’esercizio fisico, durante la quarantena ce ne siamo resi, è uno strumento di grande aiuto per vivere al meglio la quotidianità, ma soprattutto sprona il nostro metabolismo a dare il meglio di sé. Quest’ultimo è l’insieme dei processi che guidano l’assunzione e il dispendio delle energie, mentre il tasso metabolico è la rapidità con la quale quale questi processi si svolgono, ovvero la quantità di calorie che bruci in un determinato arco temporale.

Che cosa posso fare per migliorarlo?

Ci sono tre semplici passi che puoi fare per migliorare il tuo corpo e di conseguenza il tuo consumo energetico: esercizio fisico, cibo sano e ore adeguate di riposo.

HIIT, melodia per il tuo metabolismo

Perdere peso è un passo importante verso la tua salute. L’esercizio fisico raccomandato per gli adulti in salute include attività aerobica, esercizi di forza e di flessibilità. A dirlo non siamo noi, bensì è l’ACSM, l’American College Sports Medicine, ente tra i più autorevoli a livello mondiale sul tema della corretta somministrazione dell’esercizio fisico nella popolazione. La dose minima di attività fisica necessaria ad aumentare la salute del corpo è compatibile con la raccomandazione dell’OMS: 150 minuti a settimana. Che cosa significa? 30 minuti al giorno per 5 giorni a settimana o 21,43 minuti se ci si allena ogni giorno.

Durante le nostre dirette in questi mesi hai letto spesso la parola HIIT, acronimo di High Intensity Interval Training. Eppure ci sono ancora alcuni esperti raccomandano esercizi di bassa intensità e durata moderata, per esempio camminare, come il migliore modo per dimagrire ed attivare il metabolismo.

In realtà, anche se nelle attività a bassa intensità come queste elencate sopra il grasso è il combustibile preferito per ottenere energia, ne viene ossidato molto poco visto che una molecola lipidica genera 12 volte l’energia del glucosio. Questo significa che la camminata e in genere gli esercizi a bassa intensità non sono potenti stimoli per aumentare la capacità aerobica, perché l’elemento fondamentale per la perdita di grasso è l’aumento dell’ossigeno nei tuoi muscoli. Quindi bruciare grassi diventa più efficiente quando migliora la captazione di ossigeno ed un allenamento ad alta intensità, oltre alle sessione di fiato (aerobici) lenti e di lunga durata sono il modo migliore per dimagrire.

La forza sia con te

Quindi, oltre ad un allenamento aerobico,  per dimagrire in modo stabile e duraturo è indispensabile integrare il programma anche con esercizi di forza. Perché? Semplice: i muscoli rappresentano il vero bruciatore delle calorie in eccesso. Inoltre, allenandoli si innesca un meccanismo chiamato EPOC (Excess Post-exercise Oxigen Consumption, Consumo Extra di Ossigeno Post-allenamento).

Durante l’attività fisica il consumo di ossigeno aumenta in proporzione all’intensità della sessione. Gli esercizi di forza provocano un aumento dell’EPOC ancora maggiore rispetto al lavoro aerobico, questo perché generano dei “danni” muscolari (fisiologici e positivi) che innalzano il consumo energetico post seduta.

Cibo sano, mangio e perdo peso

Ne abbiamo parlato spesso di quanto un’alimentazione corretta, bilanciata e nutriente, sublimi il tuo lavoro fisico all’interno del tuo club di fiducia. Con il Piatto Unico non rinunci a nessun componente nutritivo nella costruzione del tuo piano settimanale.

Un modello facile e immediato per rispettare le giuste proporzioni e le corrette combinazioni alimentari per piatti ricchi di sapore e gusto.

Quali sono i 5 pilastri ideati dagli esperti di nutrizione della Harvard T.H. Chan School of Public Health e dagli editori delle Pubblicazioni Harvard Health?

  1. Un si bello e rotondo a carboidrati, proteine e lipidi. Nutrienti indispensabili per il buon funzionamento del tuo corpo.
  2. Spazio alle verdure. Protagoniste e non solo più sparring partner dei tuoi pasti.
  3. Varietà ed alternanza. Come negli sport di squadra, un turn over di cibo di alto livello. Alterna con attenzione e cura il consumo di proteine animali e vegetali. Pesce, uova, carne e legumi, tutti in prima fila per un solo risultato: un metabolismo a prova di bilancia.
  4. Integralità. Cerca di preferire i cereali integrali, in grado di apportare tanta energia utile al tuo fisico.
  5. Ci sono i grassi buoni che potenziano la tua salute. Un esempio? Quelli dell’olio extra-vergine di oliva!

Come avrai capito il piatto unico contiene i codici per riattivare il tuo metabolismo. Con le giuste proporzioni di carboidrati, sotto forma di verdure, cereali integrali o patate, e di proteine animali (carne, uova, pesce) o vegetali (legumi), ogni tuo pasto avrà i nutrienti necessari per il fabbisogno energetico del tuo corpo.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *