Prova Costume, i 3 segreti per gambe toniche

Gambe toniche in vista dell’estate: solo una chimera o splendida realtà? Con il quinto e conclusivo capitolo dedicato alla Prova Costume, scopriamo come avere degli arti inferiori senza un filo di cellulite e soprattutto tonici, bella da vedere, pronti da essere ammirati da tutti.

Maggio, gambe mie ti riconosco? Probabilmente si oppure no, poco importa. Per metterti in forma sei ancora in tempo! Gli arti inferiori sono una parte del corpo estremamente importante.  Ti sostengono nella vita di tutti i giorni, ti permettono di muoverti più o meno velocemente e ti danno lo slancio per affrontare al meglio i tuoi impegni.

Per evitare arti inferiori gonfi o appesantiti è fondamentale avere uno stile di vita sano ed attivo. Esercizio fisico, cibo, un corretto bilanciamento orario di lavoro e riposo. Su questi tre pilastri edifichi la salute delle tue gambe e molto altro.

Proprio pensando ai muscoli delle tue gambe è corretto seguire un lavoro ad hoc per essere sempre al top della brillantezza. Pronti per lavorare con intensità e forza sui tuoi arti inferiori? C’mon!

BLADE RUN JUMP

È un esercizio esplosivo per gli arti inferiori. Fantastico per alzare il metabolismo e non appesantire le gambe, allegerendo quest’ultime e levigandole nella forma.

La posizione di partenza è in contro piegata, mentre la posizione di arrivo è la gamba piegata in precedenza che va in alto facendo un salto simulando il movimento del “terzo tempo” a pallacanestro. L’impatto, durante la fase di caduta, viene ammortizzato con gli avampiedi.

I punti di riferimento per svolgere al meglio quest’esercizio sono molteplici: il ginocchio contenuto all’interno della punta del piede, il busto sempre dritto e lo sguardo sempre fisso.

Un’immagine potenziante per questo tipo di lavoro, può essere quella di visualizzarti finché ti butti in penetrazione a canestro, immaginando il piede in appoggio che sprofonda nel pavimento.

Eseguire 3 serie di blade run jump dai 15 ai 30 secondi consecutivi per gamba con un recupero di almeno 60 secondi. Ripetere il tutto per un massimo di 4 volte totalizzando 6-12’ complessivi. Oppure inserirlo tra un esercizio kalistenico e l’altro per aumentarne l’intensità della seduta di allenamento.

Durante l’esercizio non superare l’85-90 % della frequenza cardiaca massima calcolata con la formula di Cooper.

SQUAT JUMP

Lo Squat Jump è un lavoro specifico per le gambe, per aumentare il metabolismo e per un allenamento ad alta intensità e breve durata.

La posizione di partenza di questo esercizio è in accosciata con le braccia dritte, mentre quella di arrivo è saltando il più in alto possibile con le gambe tese e le braccia tese in avanti all’altezza delle spalle.

I punti di riferimento per svolgere al meglio questa proposta di lavoro sono le ginocchia all’interno della punta dei piedi e lo sguardo in avanti.

Per quanto riguarda le immagini potenzianti è bene saltare il più in alto possibile, immaginando di colpire di testa un pallone e al momento dell’atterraggio essere molto delicati, come se stessimo atterrando su una lastra di vetro. Per una schiena perfettamente eretta durante l’esecuzione, immagina di avere un cubetto di ghiaccio da mantenere in equilibrio tra le due scapole.

PISTOL SQUAT

Esercizio molto tosto e sicuramente dei tre proposti in quest’articolo, è quello declinato maggiormente sulla forza rispetto al fiato. Aumenta la percezione muscolare nei glutei e nel quadricipite.

La posizione di partenza è in posizione seduta, con la schiena dritta, un tallone appoggiato a terra ed uno dei due arti inferiori teso e parallelo al pavimento. La posizione di arrivo è alzarti in piedi, mantenendo una gamba tesa e l’altra sospesa di pochi centimetri dal pavimento.

Il ginocchio della gamba distesa deve essere sempre contenuto all’interno della verticale del piede, lo sguardo sempre rivolto in avanti ed la schiena sempre dritta, con le spalle basse.

Per rendere questo tipo di esercizio ancora più “strong” immagina il tallone che sprofonda dentro il pavimento e poi immagina di resistere a pallonate insistenti negli addominali.

 

A questo punto ti resta solo l’ultimo passo da compiere: fai tua la prova gratuita che ti abbiamo riservato all’interno del Club Show più vicino a casa tua. Clicca qui ed inizia un percorso di cambiamento all’insegna della salute, del monitoraggio e della certezza di un metodo in grado di aiutarti ad essere una persona diversa: in meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *