Blog

La guida per scegliere la carne migliore per la tua salute.

Tempo di lettura: 4 '

Carne, come sceglierla quando siamo dal macellaio? Come capire, quando siamo al supermercato, se la bistecca incartata è buona o meno? Tanti interrogativi, tante domande, su uno degli alimenti più sulla bocca di tutti in questi anni. I motivi? Tanti. Spesso i colori fin troppo brillanti dell’alimento, figlio di un abuso di conservanti come nitriti e nitrati, che donano “tono”, rappresentano un primo campanello d’allarme sulla qualità di quello che stai comprando. Poi ci sono le modalità di cottura. Ecco perché è bene riannodare qualche filo e dedicarci totalmente alla tua guida per scegliere la carne migliore per la tua salute.

Allevamenti: intensivo no!

Ci sono due tipi di allevamento: intensivo ed estensivo. Il primo è molto diffuso soprattutto nei paesi industrializzati, dove vi è una domanda molto elevata di tanti tipi di qualità e gamma di carne. Questo implica delle scelte, soprattutto in termini di razze con un patrimonio genetico specifico in grado di rendere alta la produzione di carne con degli aiuti, tutto sommato nemmeno troppo piccoli, di due tipi: alimentazione e gestione dei tempi dell’allevamento. Ad esempio si utilizzano degli integratori appositamente creati, mentre in termini di tempistica si prova a macellare sempre gli animali molto giovani per diminuire i tempi e i costi dell’ingrasso.

Una tematica di grande interesse è dove si svolgono anche gli allevamenti intensivi, spesso in capannoni industriali o in stalle sovraffollate.

Gli animali allevati con sistema intensivo hanno carni più tenere, epoche di macellazione minore e necessitano di minore frollatura. Anche visivamente possono piacere al consumatore, ma il sistema di allevamento intensivo porta con se svariati effetti negativi come:

  • spazi insufficienti per gli animali. Quest’ultimi sentendosi a disagio spesso sviluppano comportamenti aggressivi e stressati.
  • l’ambiente chiuso, spesso nocivi a causa di temperature ed umidità incostanti e poco corrette, in poche parole “non naturali”.
  • come si alimentano questi animali? Tante granaglie vuol dire un abbassamento del ph ruminale. Quest’ultimo crea disturbi digestivi, abbassando le difese immunitarie dei capi di bestiame ed aumentando così la frequenza degli interventi terapeutici.

Libera carne in libero pascolo

Nell’allevamento estensivo le bestie pascolano liberamente o sono comunque recintate in spazi aperti molto ampi e grandi. Per farla semplice, vivono in maniera meno stressata. Le razze sono autoctone, rustiche o meticce, senza forzature sul piano alimentare e crescono in maniera regolare, con condizioni maggiormente confortevoli. Con una maggiore età alla macellazione, lo sviluppo muscolare è di maggiore qualità e di conseguenza c’è una migliore infiltrazione di grasso tra le fibre muscolari, donando alla carne un senso di morbidezza e sapore completamente unico e squisito al momento della cottura.

Qualità o niente

Quanto influisce la razza sulla qualità della carne che mangi? Tanto, tantissimo. Chianina, Marchigiana, Piemontese e Maremmana sono le preferite di molti consumatori, al pari delle note Limousine e Angus, carni dalla tessitura molto fine, selezionate negli anni anche per il pascolo.

Solitamente la qualità delle carne delle femmine è migliore, come ad esempio la scottona, femmina che non ha mai partorito tra i dodici e i trenta mesi di età. Carne tenera, buona infiltrazione di grasso muscolare, soprattutto quando è un po’ più matura, con un sapore delicato al palato.

Altri esempi di carne molto molto saporita è sicuramente il vitellone, il maschio intero. È un genere di carne che viene macellato tra i 15 (soprattutto negli allevamenti intensivi) e i 20 mesi. La carne ha un gusto decisamente forte, talvolta può essere un po’ più dura e necessita di frollatura che però non sempre riesce al meglio per le scarse infiltrazioni di grasso muscolare.

Il vero manzo invece è un maschio castrato, il bue. Come caratteristiche organolettiche e gusto risulta più forte del sapore di una scottona. Il manzo si alleva abbastanza agevolmente al pascolo, insieme anche alla femmina ed è meno nervoso e aggressivo rispetto al vitellone. Ha una buona infiltrazione muscolare e regge bene la frollatura.

Gioventù, stress e altri

La carne di un animale molto giovane è meno saporita, polposa, succosa rispetto a quella di un capo adulto.

Altri dettagli importanti: il temperamento della razza è molto importante perché è strettamente correlato alla suscettibilità dell’animale allo stress. Questa caratteristica significa considerare con grande attenzione la gestione degli animali in allevamento, sia nei momenti precedenti la macellazione.

Piatto unico, quanto conta il 25% della zona delle proteine?

Se adotti il Piatto Unico, ne abbiamo parlato molto in passato, giochi con l’alternanza tra le diverse tipologie di cibi. In questo modo fornisci alla tua alimentazione maggiore completezza e bilanciamento.
Facciamo un esempio: considera la porzione del piatto unico composta da proteine. Per un’alimentazione varia ed equilibrata questo 25% non può essere sempre composto solo dalla carne. L’ideale, infatti, sarebbe consumare a settimana:

  • Pesce, 3-4 volte
  • Uova, fino a 3 volte
  • Legumi, 3 volte
  • Carne bianca, 3 volte
  • Carne rossa, 1 volta

Poi insieme ad un’alimentazione bilanciata e completa, possiamo aiutarti anche noi con sessioni personalizzate di esercizio fisico. Con le classi di Virtual Personal Training riesci a dare al tuo fisico anche il dinamismo e l’energia di cui c’è bisogno in questo periodo. Non ci credi? Mettiti alla prova e scopri come un’esperienza di esercizio fisico personalizzata sulle tue esigenze può significare piacere, cambiamento e positività.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già cliente Break?

ABBIAMO UNA BELLA NOTIZIA PER TE!

Avrai la possibilità di convertire i tuoi allenamenti in sessioni di Virtual Group Training!

Una soluzione rapida, efficace, ancora più sicura per continuare il tuo percorso direttamente da casa, senza pagare servizi in più.

Clicca sul tasto arancione qui sotto e ti contatteremo al più presto per fornirti tutti i dettagli per accompagnarti nel mondo di Show Virtual Group Training!

Prossimamente sugli schermi Show una sorpresa per te!

Fantastico!

L’operazione è andata a buon fine!

A presto!

Il Team di Show Club

Ti stai iscrivendo alla nostra newsletter


    MF

    Cliccando su invio dichiaro di aver letto e accetto l’informativa privacy.

    Che bello!

    Siamo contenti tu abbia deciso di iniziare da oggi il tuo cambiamento.

    Nelle prossime ore ci prenderemo cura di contattarti per fissare il nostro primo incontro.

    A presto!

    Il Team di Show Club