skip to Main Content
I 3 Motivi Per Allenarti (NON) In Palestra

Blog

I 3 motivi per allenarti (NON) in palestra

#Wellness e stili di vita

Allenarti in palestra…perché dovresti avere voglia di iniziare a sudare e fare fatica? Bella domanda. Te lo diciamo subito: non ci sono motivi validi per non farlo, a meno che reputi la tua salute un bene di secondo piano. In tal caso ti capiamo. Se invece credi che la tua salute fisica, e a cascata quella mentale, sia il tuo dono più prezioso, beh, un paio di risposte è il caso di darsele ed iniziare ad allacciare le scarpe.

Il viaggio sta per cominciare.

Provocazioni a parte, fermati a riflettere: cosa ti ferma dall’allenarti in palestra? Cosa ti blocca dalla tua voglia di miglioramento? Il timore di non essere accettato? In una palestra, questo spesso viene vissuto come un dramma interiore da chi vorrebbe iniziare un percorso di cambiamento ed è allo stesso tempo il motivo principale che non motiva le persone ad allenarsi indoor. Eppure essere amati ed accettati da chi ci circonda è uno dei bisogni primari del genere umano. Nella Piramide di Maslow, il bisogno di appartenenza si colloca addirittura come terza necessità più impellente nell’essere umano.

Umiliazione, esclusione, emarginazione, sono questi alcuni dei sentimenti che spesso ti portano alla fobia socio-ginnica e quindi a non allenarti in palestra. Non solo l’aspetto fisico o il discorso legato alla fatica, come componenti rilevanti nel rifiuto ad intraprendere un percorso legato all’esercizio fisico, ma anche e soprattutto un discorso mentale legato al non essere accettati dal gruppo.

Perché questa paura?

Spesso questa sensazione risiede nel nostro cervello. La paura del giudizio altrui, ma anche di fare cose differenti rispetto alla massa. Allenarti in palestra è un qualche cosa di semplice, ma percepito come qualcosa di complesso. Serve una dolce disciplina. Spesso diciamo di voler andare controcorrente, ma alla fine vogliamo semplicemente essere accettati anche a costo di qualche compromesso. Amiamo essere riconosciuti ed inglobati all’interno di un contesto. Allenarti in un club è di per sé un gesto di grande coraggio. Lo sai perché? Vogliamo sentirci a nostro agio quando facciamo qualsiasi tipo di azione. È naturale. Ecco perché quando entri in un luogo come può essere un club o una palestra, c’è il rischio che ti ritrovi a disagio. Da una parte vedi il gruppo che tira tutto in una certa direzione, dall’altra ci sei Tu, che non sai dove sbattere la testa e agli inizi, ovviamente, sei più indietro rispetto agli altri.

Vuoi cambiare e non sai da dove iniziare.

Dieta, ore di riposo corrette, ritmi di vita più adeguati in base allo stile di vita che si vuole condurre ed infine esercizio fisico. E così come ti rivolgi ad un dietologo o un nutrizionista per un piano alimentare o ad un’agenda o app per organizzare al meglio il tuo tempo, anche per il tuo allenamento puoi avere bisogno di una guida. Meravigliosi i libri motivational sul tema, ma oltre lo scritto, quanto può essere utile un direttore d’orchestra in grado di dirigerti a suonare lo spartito al meglio ed aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi in tempi più rapidi quando ti alleni in palestra? E quanto sarebbe intrigante avere non solo il direttore d’orchestra, ma anche tutta l’orchestra a disposizione per raggiungere i risultati più rapidamente e con meno fatica?

1, 2, 3, 4…è il momento della mia squadra di personal trainer

Già, possiamo immaginare cosa stai pensando: sarebbe bellissimo avere tutto questo a disposizione. Sempre al tuo fianco, in qualsiasi momento. Allenarti in una palestra normale è difficile avere una persona che si prende cura dei tuoi bisogni. Nei club “classici” di personal training c’è una sola guida. Poi ci sono centri differenti, in cui non c’è solo la guida diciamo così “solitaria”, ma anche dei responsabili di sala e un direttore, sempre di sala, in grado di curare nello specifico qualsiasi tua richiesta.

Una guida può aiutarti in tanti dettagli:

Melodia: la spiegazione sulla quale si base il motivo del tuo esercizio e sul perché ti può essere utile per il tuo corpo

Ritmo: la corretta esecuzione del lavoro con i tempi giusti. Dalla respirazione durante il movimento fino alle simmetrie del corpo, tutto è perfettibile ed è bellissimo fartelo assaporare nella sua vera essenza e per regalarti vero beneficio. 

La Pelle d’Oca: l’assolo o le parole, la motivazione o le frasi corrette per farti sempre andare al massimo.

Allenarti con piacere alla fatica (non) in palestra

Altro fattore chiave è sicuramente la fatica. Non solo il primo passo, ma tutto quello che ti attende dopo il primo passo. Tutti quei pesi da fare, la scheda da rispettare, gli sguardi ironici delle persone che si allenano già da tempo. Ci sono almeno tre gradi di comprensione da tenere in considerazione: l’aspetto fisico, l’aspetto psicologico, l’aspetto emotivo. Proviamo a vederli insieme.

Aspetto Fisico

Un primo piccolo passo è focalizzare con chiarezza il tuo obiettivo. Realismo o grande sogno? Comprendere se ce la puoi fare con le tue forze oppure no è un primo enorme passo. Nell’ultimo caso possono tornarti utili due elementi: un metodo e una squadra di personal trainer a tua disposizione che ti aiuta da un punto di vista tecnico ed ancora di più in termini di motivazione e vicinanza emotiva nei tuoi confronti.

Aspetto Psicologico

Gli inizi sono sempre pieni di entusiasmo, al bando le ipocrisie. I primi risultati sono emozionanti e ti trascinano a dare il meglio di Te, ma poi potresti intraprendere due strade. La prima continui sul solco che hai iniziato a costruire, la seconda quella talvolta più comune, abbandoni. I motivi possono essere innumerevoli e siamo consapevoli, in una palestra normale il tempo è un concetto liquido. Differente in un club dove il tuo benessere ed i tuoi perché sono al centro del tuo percorso. Empatia e sapersi immedesimare nei tuoi panni. Umanità, prima ancora che meccanicità.

Aspetto Emotivo

Le tue emozioni quando ti muovi o quando raggiungi un risultato sono importanti. Provare piacere quando ti alleni è uno step fondamentale per avere la completa percezione del bene che stai facendo al tuo corpo e alla tua psiche. Quando riesci in situazioni in cui non ti vedevi capace, la fiducia in Te schizza alle stelle e ti aiuta a vivere il mondo e gli affetti in maniera più positiva. Per incanalare l’emotività in maniera sana e corretta sono indispensabili delle persone e dei tecnici che sappiano non solo motivarti ed aiutarti, ma anche prenderti per mano e farti scoprire per te esistono infinite possibilità. Basta volerle e non cercare più alibi di nessun tipo.

Razionalità, scientificità ed emotività. Su questi tre pilastri si può avviare la tua ripartenza per una vita senza concentrarsi troppo sul giudizio degli altri. Suonando la tua musica, facendola apprezzare a tutti, andando oltre le tue più rosee aspettative. Come le vere pop star.

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *